DANZE CARAIBICHE

 

LA STORIA

 

La storia delle danze caraibiche si ritiene essere molto antica (già dalla scoperta dell'America), ed in parte legata alla sfera religiosa, ovvero

all'adorazione degli dei attraverso la danza.

L'interazione culturale e musicale delle diverse etnie che si verificò, nel corso dei secoli, nell'arcipelago delle Antille, portò alla definizione e allo sviluppo dei diversi ritmi caraibici. Cuba, Portorico, Santo Domingo, Haiti ed altre ancora, diedero il maggior contributo nella caratterizzazione, nei tempi, di questi balli.

La sovrapposizione di grandi masse di schiavi negri (portati dal nord Africa) unite alle tribù locali, portò alla definizione di nuovi ritmi.

I colonizzatori spagnoli e portoghesi portaroni i gusti musicali europei che miscelandosi al cocktail delle diverse etnie si arriverà alla definizione delle danze caraibiche.

 

SALSA

 

Nasce a Cuba all'inizio del 1900 come evoluzione generazionale del SON e con l'unione di elementi importanti di altri balli quali merengue, guaracha, conga, cumbia, rumba ed altri ancora. Tra il 1960 e il 1970 viene esportata da Cuba da gruppi di emigrati cubani e importata a New York dove viene rielaborata e rilanciata con stili peculiari e diversi.

Vengono distinti infatti la Salsa Cubana, la Portoricana ed il Mambo NY Style.

Viene suonata in 4/4, e può può essere ballata sul conto 1 musicale oppure sul 2 o sul break-on-two (tipicamente NY); quest'ultimo non molto in voga in italia. E' caratterizzata da figure basilari, figure di varia complessità e pasitos che ne arricchiscono l'esecuzione.

 

MERENGUE

 

Questo ritmo nasce dagli schiavi africani che venivano portati nella Repubblica Dominicana e che erano costretti a lavorare nelle  piantagioni di canna da zucchero. Il merengue diventerà un ritmo tipicamente allegro a sostegno degli schiavi per alleviare la terribile condizione di sofferenza a cui dovevano sottostare. Molti sostengono che il tipico paso base, ovvero il trasferimento del peso da un piede all'altro, derivi proprio dalla condizione di limitazione a cui erano sottoposti per lavorare, ovvero con le catene ai piedi.

 

BACHATA

 

Nasce a Santo Domingo nei primi decenni del ventesimo secolo. Una danza proibita, a carattere amoroso, dalle movenze che apparivano oscene o volgari perchè ballata con i corpi in perenne contatto, poche figure, dondolamenti e movimenti di anche che caratterizzavano tutto il ballo. Per questo la bachata veniva mal vista ed osteggiata dalla borghesia locale.

Un ballo comunque caratterizzato da un ritmo romantico i cui testi evocano l'amore e la sofferenza.

Recentemente, alla tipicità di questo ballo, sono emerse alcune integrazioni con elementi tipici di altri balli, tra i quali il tango argentino, il chachacha, ed altro ancora. Sono così nate alcune varianti di una stilizzazione europea (bachatango, bachacha, ecc..)

 

RUEDA de CASINO

 

La mamma della salsa cubana. Tipicamente molto divertente viene ballata in formazione a cerchio (a ruota) con figure codificate ed eseguite su richiesta di uno dei componeti del gruppo ( el "cantante" o "madre"). Particolare il continuo cambiamento del partner durante l'esecuzione del ballo.

 

© Dance Heart - Via Sebastiano Caboto 51 - TORINO 10129 - torinodanceheart@gmail.com